Primo Piano


chiantibanca.it si rifà il look, per servirvi al meglio DAL TERRITORIO / Primo Piano
autore: Alessio Gori
Comunicazione e Relazioni Esterne

DAL POMERIGGIO DI LUNEDI 10 MAGGIO SARÀ ONLINE LA NUOVA VERSIONE DEL NOSTRO SITO (www.chiantibanca.it), completamente rinnovato nella grafica e nei contenuti, in linea con l’identità aziendale e con quella del Gruppo Bancario Iccrea.

La rivisitazione del portale rientra nel progetto di potenziamento della comunicazione digitale – avviato a fine dello scorso anno con l’apertura dei canali Social: Facebook, Instagram, Twitter e YouTube -, con l’obiettivo di rinnovare in maniera sensibile il posizionamento a supporto delle strategie aziendali e delle iniziative prodotte dalle varie Direzioni interne.

Gli attuali siti internet di ChiantiBanca (www.chiantibanca.it e www.chiantibancanews.it), quest’ultimo interamente dedicato alle notizie e quindi con carattere informativo e descrittivo sulle varie attività prodotte nei territori di riferimento, confluiranno in un’unica piattaforma che adotterà le caratteristiche di quello che viene definito il “modello identitario”, ovvero prodotto dal Gruppo Bancario Iccrea, sfruttando venti anni di esperienza nel settore e di continua evoluzione grazie al confronto e alle esigenze espresse negli anni dalle Banche di Credito Cooperativo: fermo restando la valorizzazione della identità ChiantiBanca e il legame con i nostri territori, la scelta di rivisitazione del sito internet rafforza il senso di appartenenza al Gruppo Iccrea in un contesto di comunicazione allineata e congiunta, senza perdere le caratteristiche di unicità che continueranno a contraddistinguerci.


Il nuovo portale rappresenterà uno strumento digitale in grado di sostenere, con ancor maggiore efficacia, la relazione con Soci e clienti, presentare al mercato la nostra identità, il ruolo attivo sul territorio e promuovere l’offerta di prodotti e servizi: avrà caratteristiche responsive e mobile first – ovvero con contenuti ottimizzati per essere visualizzati e “navigati” da ogni dispositivo (pc, tablet e smartphone) e ogni browser – e sarà in linea con la Brand Identity del Gruppo.

Le grandi novità della nuova piattaforma vanno dal deciso ammodernamento della parte grafica alla rivisitazione degli spazi che ospitano le news, dal nuovo strumento di interrogazione documentale al catalogo prodotti dettagliato e più comodamente fruibile da qualsiasi dispositivo.

Chiantibanca.it vuol essere il punto di riferimento per Soci e clienti su tutte le informazioni e le novità della banca e naturalmente per accedere alle procedure di Home Banking: venite a visitarci e diteci cosa ne pensate, scrivendoci a comunicazione@chiantibanca.it.

Saremo felici di ascoltarvi per migliorarci e servirvi sempre al meglio!


Assemblea sociale, la partecipazione dei soci è (ancora) da record DAL TERRITORIO / Primo Piano

NON POTEVA ESSERCI RISPOSTA MIGLIORE: non solo per un bilancio 2020 approvato con un risultato vicinissimo all’unanimità (3 astenuti e 2 contrari sul totale dei voti espressi), sostanzialmente in linea con gli altri tre punti all’ordine del giorno su cui l’Assemblea è stata chiamata a esprimersi, quanto per l’incredibile partecipazione della compagine sociale che conferma ChiantiBanca una delle realtà cooperative più seguite e partecipate dell’intero territorio nazionale.

Delle quasi ventottomila unità, che fanno della nostra banca la quinta in Italia come numero di soci, ben 3.347 – pari al 12,09 degli aventi diritto – hanno espresso preferenza di voto tramite il Rappresentante Designato, figura ormai “istituzionalizzata” dallo scorso anno, ovvero da quando l’emergenza pandemica ha negato il piacere dell’Assemblea “in presenza”.

Una partecipazione “record”, e non è una frase fatta, addirittura decisamente superiore a quella del 2020, quando le presenze si “fermarono” a quota 2.700, ma già più che sufficienti per meritarsi riconoscimenti e attenzioni per un coinvolgimento dei soci che trova pochi eguali. 

“La vicinanza e la fiducia della base sociale è la spinta per continuare a migliorarci e la dimostrazione di come la nostra banca sia presente con profitto su tutti i territori, rispondendo quanto più possibile ai bisogni di chi ci sostiene con tanto entusiasmo”, le parole del presidente Cristiano Iacopozzi.

Sul sito www.chiantibanca.it, nella sezione “Area Riservata” dedicata ai Soci, il resoconto sintetico delle votazioni su tutti i punti all’ordine del giorno.


Oltre i numeri DAL TERRITORIO / Primo Piano
autore: Cristiano Iacopozzi
Presidente ChiantiBanca
 

CARO SOCIO,

anche quest’anno saremo privati dell’appuntamento assembleare in presenza, momento di aggregazione e di ritrovo per eccellenza della compagine sociale.

Lo scorso anno avevo parlato di assemblea “surreale, insolita e straordinaria, nel senso di eccezionalità dell’evento”, essendo la prima nella storia ultracentenaria del credito cooperativo a svolgersi senza presenza fisica di chi – assieme ai dipendenti – rappresenta da sempre il vero valore aggiunto del nostro mondo: i Soci.

Pensavamo a una triste parentesi, la sofferenza per la mancata condivisione di una tradizione che ogni anno rappresentava – e rappresenterà, quando potremo riprendere il consueto percorso – un momento di confronto fondamentale sulla nostra banca.

E invece siamo nuovamente a parlare di assemblea con modalità a distanza, di espressione di voto conferendo delega al Rappresentante Designato, di calendario di raccolta deleghe che non potrà mai sostituire il piacere di un’assemblea “fisica” ma che abbiamo fortemente reso quanto più dettagliato e fitto di date per favorire la vostra partecipazione e il confronto – sebbene limitato – con i componenti del Consiglio di Amministrazione a cui avete rinnovato la fiducia lo scorso anno.

Quello che evidenzio con soddisfazione, seppur non dimenticando il contesto esterno in cui viene espresso questo sentimento e continuando ad avere come capisaldi i valori tramandati – mai così attuali – dai padri fondatori del credito cooperativo, sono i numeri prodotti dalla nostra banca nell’ultimo anno, decisamente positivi, a prosecuzione del lavoro avviato dal Consiglio di Amministrazione nel primo triennio di mandato. 

Continuando a sostenere con forza e senza esitazioni i territori di riferimento, nonostante le enormi problematiche connesse alla pandemia, la banca ha svolto fino in fondo il ruolo cooperativo e di prossimità che ne rappresenta l’elemento distintivo, accelerando al contempo il percorso di rafforzamento patrimoniale e la riqualificazione degli attivi, con particolare attenzione verso i crediti non performanti (Npl), ridotti di oltre il 20% (dal 15,5% al 12%). 

Ne sono testimonianza i numeri relativi alla qualità del credito: il Texas Ratio, l’indicatore che misura il rapporto fra credito deteriorato e CET I, è sceso al 63,16% (dal 91,97% dello scorso anno; a fine 2016 era al 134,2%), il tasso di copertura delle sofferenze salito al 67,2% e quello delle coperture complessive dei crediti deteriorati al 51,98%.

Da evidenziare con soddisfazione anche il progressivo miglioramento del patrimonio di primaria qualità (CET I ratio al 12,80%) e l’incremento della compagine sociale, adesso composta da quasi 28.000 unità che fanno della nostra Bcc la quinta in Italia come numero di Soci.

A questo si lega a doppio filo l’aiuto fornito a Soci e clienti in termini di nuove erogazioni con garanzie governative: oltre 4.350 pratiche per complessivi 180 milioni.

Così come avvenne nel 2019, il contributo della tesoreria e di alcune componenti favorevoli non ricorrenti, rappresentate dall’utile da negoziazione titoli, ci hanno permesso di chiudere anche il bilancio 2020 con un utile degno di sottolineatura (8,712 milioni) ma il dato è solo il punto esclamativo di un processo di crescita che vogliamo permanga tale negli anni e di un sostegno alle comunità che resterà la nostra stella cometa: anche nell’ultimo anno, fra sponsorizzazioni, contributi, beneficenza e liberalità, abbiamo erogato sui territori quasi un milione e mezzo.

Di questo, e non solo per questo, un ringraziamento speciale va a ChiantiMutua e Fondazione ChiantiBanca, nostre inseparabili compagne di viaggio nella quotidianità, con cui condividiamo impegno senza confini a beneficio dei territori.

E sempre in tema di ringraziamenti, ci sono quelli personali che vanno ai colleghi del Consiglio di Amministrazione – straordinariamente unito come ogni Socio vorrebbe i propri eletti – e al Collegio Sindacale, su cui fare sempre affidamento; e ci sono quelli che arrivano dall’intero Cda indirizzati al personale dipendente, con a capo il Direttore Generale, che nell’anno più buio ha saputo andare oltre: oltre qualsiasi fatica e oltre qualsiasi dimostrazione che nel credito cooperativo si è differenti davvero, e non solo a parole come recitava la pubblicità di un tempo. 

Lo ripetiamo ogni volta, con le stesse parole, perché restano le migliori per esprimere il sentimento che proviamo nei loro confronti: di voi andiamo orgogliosi.

Cristiano Iacopozzi è Presidente ChiantiBanca da maggio 2017. Laurea in Scienze Economiche e Bancarie, è docente di Asset Allocation nella facoltà di Economia dell’Università degli Studi di Siena. Dal 1993 svolge attività di formazione e di consulenza ed è autore di pubblicazioni nel mondo bancario.


Iccrea in pillole DAL TERRITORIO / Primo Piano

Iccrea Banca acquisisce il 100% di Bcc Risparmio&Previdenza

Perfezionando l’acquisto anche della quota azionaria del 25% detenuta dal Gruppo Assimoco, Iccrea Banca acquisisce l’intero capitale sociale di Bcc Risparmio&Previdenza, realtà funzionale ad accompagnare le oltre 130 banche aderenti al Gruppo nel segmento del risparmio gestito e della previdenza complementare.

BCC CreditoConsumo e PrestitiOnLine insieme: più servizi alle famiglie

Siglato l’accordo tra le due realtà per accrescere il servizio online con un’ampia gamma d’offerta dedicata alle famiglie: Bcc CreditoConsumo promuoverà su PrestitiOnline.it e nella sezione Prestiti di Segugio.it – i più importanti siti di comparazione di prodotti di credito al consumo che fanno capo al Gruppo MutuiOnline – l’offerta del brand Crediper, ampliata su un’ampia gamma di finalità che spaziano dall’auto, alla ristrutturazione casa fino alla liquidità per affrontare piccole spese. Il vantaggio per i consumatori sarà quello di poter accedere a tutti i servizi gestendo l’intero processo online in modo semplice, sicuro e rapido, senza muoversi da casa e con l’assistenza gratuita degli esperti di PrestitiOnline.

Nasce BCC Vita Unica 

Realizzata da Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea e Cattolica Assicurazioni, BCC Vita Unica è la polizza per i clienti che desiderano guardare con serenità al futuro attraverso una soluzione d’investimento studiata su misura per rispondere alle esigenze presenti e future di ogni persona. BCC Vita Unica valorizza il risparmio in un’ottica temporale di medio e lungo periodo, garantendo al contempo un’ampia flessibilità di gestione e la possibilità di utilizzare diverse funzionalità come strumenti di integrazione del reddito.

Nuovo Company Profile del Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea

Un bellissimo video per raccontarvi ciò che rappresenta il Gruppo Bancario Iccrea (clicca qui).

SEGUI IL MONDO ICCREA ATTRAVERSO LE COMUNICAZIONI DELL’AREA STAMPA 


Assemblea sociale, prosegue la raccolta delle deleghe DAL TERRITORIO / Primo Piano

PROSEGUE la raccolta delle deleghe (Calendario Deleghe qui) per esercitare i propri diritti nel corso dell’Assemblea ordinaria dei soci indetta per il giorno 28 aprile (prima convocazione) e per il giorno 29 aprile (seconda convocazione), entrambe alle ore 17.30 (Avviso Convocazione qui).

Il Consiglio di Amministrazione, in ragione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19 e dei conseguenti provvedimenti normativi di ogni ordine e grado, ha previsto che l’Assemblea si svolga senza presenza fisica dei soci e quindi esclusivamente tramite il conferimento di delega e relative istruzioni di voto al Rappresentante Designato, individuato nel notaio Marcello Focosi (ricordiamo che, ai sensi dell’art. 25 dello Statuto sociale, hanno diritto di esercitare il diritto di voto solo i soci che risultino iscritti nel Libro Soci almeno novanta giorni antecedenti la data di prima convocazione dell’Assemblea).

Questi i punti all’ordine del giorno:

  1. Bilancio di esercizio al 31 dicembre 2020: deliberazioni relative;
  2. Destinazione del risultato di esercizio: determinazioni;
  3. Politiche e prassi di remunerazione e incentivazione ai sensi dell’art. 30 dello Statuto Sociale e delle Disposizioni di Vigilanza emanate in materia;
  4. Informativa in tema di “Attività di rischio e conflitti di interesse nei confronti di soggetti collegati alla Banca”;
  5. Adozione del nuovo Regolamento elettorale e assembleare: determinazioni;
  6. Comunicazioni della Presidenza.

I Soci possono ritirare il modulo di delega e il modulo per le istruzioni di voto nelle sedi e negli orari stabiliti dal calendario predisposto dal Consiglio di Amministrazione; in area riservata del sito www.chiantibanca.it è possibile trovare tutte le informazioni utili relative all’Assemblea 2021.

Per eventuali chiarimenti, è possibile contattare – oltre che il Rappresentante Designato (055 2337351 o mfocosi@notariato.it) – anche il numero verde di ChiantiBanca (800171212, nei giorni e negli orari di apertura degli sportelli) o all’indirizzo di posta elettronica assemblea@chiantibanca.it.


Bilancio col sorriso DAL TERRITORIO / Primo Piano

Il Consiglio di Amministrazione di ChiantiBanca ha approvato il progetto di bilancio 2020 chiuso con un utile netto di euro 8.712.789.

Gli importanti risultati e il livello di solidità raggiunti vengono confermati da tutti i più significativi indicatori, a partire dalla sensibile crescita di patrimonio netto (206,8 milioni, 7,6 in più rispetto all’esercizio 2019) e patrimonio di primaria qualità (Cet 1: 12,80% dall’11,61%).

L’accelerazione del percorso di miglioramento del profilo creditizio viene espresso attraverso la riqualificazione degli attivi, con particolare attenzione ai crediti non performanti (Npl), ridotti dal 15,5% al 12% e al tasso di copertura del credito deteriorato (67,20% sulle sofferenze e 51,98% sul dato complessivo).

Da sottolineare il progressivo incremento della compagine sociale – composta da quasi 28.000 unità, quinta Bcc in Italia come numero di Soci –  e l’aiuto fornito a Soci e clienti in termini di nuove garanzie governative: evase oltre 4.350 pratiche per complessivi 180 milioni erogati. 

L’aiuto al territorio viene espresso anche attraverso sponsorizzazioni, contributi e beneficenza: nel 2020 gli interventi hanno superato il milione e mezzo, grazie anche all’impegno condiviso con Fondazione ChiantiBanca e ChiantiMutua.

“ChiantiBanca è una realtà sana, con basi solide e prospettive ambiziose – le parole del presidente Cristiano Iacopozzi – che continua a operare a sostegno di Soci e clienti, i cui continui attestati di fiducia danno forza al lavoro di un Consiglio di Amministrazione che ormai da quattro anni lavora in armonia”. 

“Siamo riusciti a sostenere Soci e clienti nonostante le problematiche connesse alla pandemia, accelerando allo stesso tempo il percorso di rafforzamento patrimoniale e mantenendo una redditività in linea con le previsioni di budget”, afferma il direttore generale Mirco Romoli.   


Il bene prezioso DAL TERRITORIO / Primo Piano
autore: Paolo Piazzini
Direzione Comunità e Territori

SIAMO UNA BANCA E SIAMO CHIAMATI A GESTIRE IL DENARO DI SOCI E CLENTI. Siamo una banca e siamo chiamati a gestire il denaro di soci e clienti. Cerchiamo di farlo al meglio, da oltre 100 anni. 

Un bene prezioso, il denaro, ma non il più prezioso.

Così, quando il Consiglio di Amministrazione ha chiesto alla Direzione Comunità e Territori di pensare a un progetto rivolto ai Soci per valorizzare il senso di appartenenza alla compagine sociale, abbiamo ritenuto che – oltre a offrire buone e in alcuni casi ottime condizioni di mercato – dovevamo focalizzare l’attenzione sul bene più prezioso: la salute.

Siamo partiti avvantaggiati dal grande lavoro prodotto in questi anni da ChiantiMutua decidendo di potenziare prestazioni, sussidi, strumenti e canali di accesso ai servizi e rendendo di fatto la nostra Mutua un vero elemento di eccellenza.

Con un investimento senza precedenti, ChiantiBanca ha deciso di dotare ChiantiMutua delle risorse necessarie per arrivare a questi potenziamenti, elevandola a vero elemento distintivo per i Soci.

Da qui la nascita del portale di prenotazione online: dall’area riservata del sito ChiantiMutua, con pochi click è possibile prenotare una vasta gamma di prestazioni sanitarie, in modo semplice e veloce. 

Dal portale, oltre a beneficiare della tariffa scontata, sarà possibile ottenere immediatamente anche un rimborso del 50% della spesa sostenuta, che verrà riconosciuto direttamente in fase di accettazione senza dover anticipare la somma e chiedere il successivo sussidio.

Molti soci hanno già apprezzato i vantaggi della nuova Mutua nel corso degli eventi “Mutuaday” che in questi mesi, prima del riacutizzarsi della crisi pandemica, si sono susseguiti presso quasi tutte le filiali della banca.

Il passaparola sui territori è stato rapidissimo, soprattutto grazie all’entusiasmo con cui i dipendenti hanno sposato il progetto. Il risultato è stato inaspettato: 1.400 nuovi soci ChiantiMutua in soli 3 mesi sono un numero che va addirittura oltre ogni aspettativa.

L’elemento di maggiore soddisfazione è stato rendersi conto come, in poco tempo, la Mutua sia diventata “…quello che la banca fa per i Soci”, la prova tangibile dell’impegno della banca a favore della compagine sociale: un impegno diretto, chiaro, praticamente unico nel panorama regionale che riesce ad abbinare una forte attrattiva commerciale con una assoluta coerenza con i valori del credito cooperativo.

Vedere come l’appartenenza alla compagine sociale sia tornata a essere elemento di orgoglio per i nostri soci ci ripaga di ogni sforzo. E se questa attività è stata fatta, non lavorando su un tasso di interesse, ma sul bene più prezioso, la soddisfazione è ancora più grande.


Fondazione, volti nuovi DAL TERRITORIO / Primo Piano

Svolta al vertice della Fondazione ChiantiBanca: Matteo Corsi, avvocato, è il nuovo presidente. Prende il posto di Moreno Roggi, che ha lasciato l’incarico a sei mesi dalla nomina. “Sono stato costretto per motivi personali ma continuerò a essere socio affezionatissimo di ChiantiBanca, con cui mi lega un rapporto di soddisfazione massima ormai da anni”.

Corsi, quarant’anni, già membro del Consiglio di Amministrazione della Fondazione, è esperto in diritto civile, sportivo e del lavoro. Diploma di maturità classica, laurea a Firenze con tesi dal titolo “Analisi dell’insolvenza nel sistema bancario”, Master a Milano in “Diritto sportivo e rapporti di lavoro nello sport”, è iscritto presso l’Ordine degli Avvocati di Firenze. Ha studi professionali a Firenze e a San Casciano. E’ organizzatore e relatore di convegni in materia di diritto sportivo, nonché presidente dell’Aics Campo di Marte Firenze, scuola calcio per bambini da 5 a 10 anni.

Il volto nuovo del Consiglio di Amministrazione della Fondazione ChiantiBanca (Corsi era già consigliere del Cda) è Greta Mencucci, laurea con lode in Economia Aziendale con tesi in macroeconomia “Il modello Is-Rt: un’analisi computazionale”, dopo la maturità classica. E’ tutor all’orientamento presso l’Università di Firenze e svolge servizio di volontariato alla Croce Rossa Italiana.


Differenti davvero, anche nell’anno più buio DAL TERRITORIO / Primo Piano
autore: Cristiano Iacopozzi
Presidente ChiantiBanca
 

CARI SOCI,

si avvia alla conclusione un’annata tra le più difficili che il nostro Paese abbia attraversato nella storia  recente, catapultati in una realtà inattesa, fatta di chiusure e di limitazioni alla libertà – non solo di  circolazione – e più in generale in un mondo completamente diverso rispetto a quello in cui eravamo  abituati a vivere. 

Le Bcc, come insegna la storia ormai pluricentenaria, dalla nascita delle casse rurali allo sviluppo del credito  cooperativo, hanno mostrato da sempre una grande capacità di adattamento, senza mai perdere di vista la  “naturale” missione: anticipare il corso del tempo e realizzare, nel loro piccolo, quella oggi viene chiamata  Economia Circolare. 

Da sempre abbiamo indirizzato sui territori di riferimento la raccolta di Soci e clienti: nel rispetto delle  regole e con la dovuta attenzione al corretto utilizzo del patrimonio aziendale, vengono finanziate imprese  e aziende del territorio e sostenuti famiglie e professionisti con la finalità di accompagnare lo sviluppo del  nostro mondo e del nostro habitat. 

A nome del Consiglio di Amministrazione, che nell’anno in corso si è rinnovato per un ulteriore mandato  triennale, posso orgogliosamente affermare che anche nel 2020, seppur con tutte le difficoltà e le  limitazioni tristemente note, ChiantiBanca non è venuta meno al ruolo di sostegno delle attività e dei  territori. 

Sul versante del credito, abbiamo accolto la stragrande maggioranza delle richieste di finanziamenti  garantiti dallo Stato (oltre cinquemila per complessivi 250 milioni, solo il 13% non portate a conclusione),  arrivando addirittura al 98,6% sul fronte delle richieste di moratoria (oltre 11mila per complessivi 1,11  miliardi). Le filiali, supportate dagli uffici direzionali, anche nei momenti di maggiore restrizione di libertà di  spostamento, hanno mostrato vicinanza a Soci e clienti, confermando la prossimità al territorio che deve  continuare a rappresentare il valore aggiunto di una banca di credito cooperativo. 

Credito ma non solo: ChiantiBanca ha sostenuto oltre duecento iniziative per una cifra complessiva  superiore al milione (proprio in questa newsletter la consigliera Ilaria Camiciottoli ha puntualmente  dettagliato alcune sponsorizzazioni a testimonianza dell’attenzione prestata nei confronti delle comunità);  in parallelo, non è mancato il consueto contributo verso attività liberali e di beneficenza attraverso il  consolidato canale della Fondazione ChiantiBanca. È altresì proseguita, con sensibile e progressivo  incremento, l’attività di ChiantiMutua, arrivata a superare 10.500 soci e capace di rimborsare nell’ultimo triennio oltre trecentomila euro per oltre 7.700 prestazioni (di particolare rilievo, e unica nel suo genere,  l’iniziativa legata al rimborso del 50% di tutte le spese sanitarie: ChiantiMutua.it),  diventando il modello di riferimento per le nascenti Mutue delle consorelle del movimento cooperativo  toscano e nazionale. 

Anche la nostra base sociale si è consolidata, arrivando a 27.800 unità; in parallelo, i clienti adesso sfiorano  quota 110.000. I risultati della raccolta sono cresciuti in tutte le diverse tipologie, confermando la fiducia  che continua a venirci accordata: non ve ne saremo mai grati abbastanza. 

Volgendo lo sguardo al prossimo futuro, siamo perfettamente consapevoli delle difficoltà che ci attendono lungo il percorso dell’auspicata ripresa, ma vogliamo anche rassicurare Soci e clienti che ChiantiBanca è preparata a fare la propria parte nel cogliere ogni opportunità per il rilancio dell’economia del nostro Paese, segnata per molti anni da una crescita troppo bassa e inaccettabile, soprattutto se comparata alle performance dei partner europei: proprio in questa direzione  prosegue l’integrazione all’interno del Gruppo Iccrea, da cui cominciamo a trarre benefici in termini di  solidità ed efficacia dei processi operativi. 

Ci tengo, infine, a sottolineare l’incredibile vicinanza che ci avete fatto sentire in occasione dei momenti  chiave per la vita aziendale, a cominciare dall’Assemblea Sociale dello scorso giugno che – con grande  rammarico – non si è potuta tenere in presenza: oltre 2.500 Soci hanno espresso il sostegno e la fiducia a  chi dirige la loro Banca, un risultato semplicemente straordinario. Solo un paio di Bcc a livello italiano ha  saputo raggiungere altrettanta partecipazione: ChiantiBanca significa anche questo. Significa condivisione  di una filosofia aziendale e di pensiero. Significa far parte di un progetto, che cercheremo di rendere ancor  più solido e ambizioso. 

Semplicemente grazie. 

Buone feste e buon anno nuovo, a voi e alle vostre famiglie.

 

Cristiano Iacopozzi è Presidente ChiantiBanca da maggio 2017. Laurea in Scienze Economiche e Bancarie, è docente di Asset Allocation nella facoltà di Economia dell’Università degli Studi di Siena. Dal 1993 svolge attività di formazione e di consulenza ed è autore di pubblicazioni nel mondo bancario.


Iccrea, bilancio ok DAL TERRITORIO / Primo Piano

Approvato il bilancio 2019: oltre 127 milioni di utile

Il Consiglio di Amministrazione di Iccrea Banca ha approvato i risultati consolidati del Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea al 30 giugno 2020, che evidenziano un utile di 127 milioni, una raccolta diretta di 106,4 miliardi e impieghi netti per 85,8 miliardi.

Il patrimonio netto del Gruppo è di 10,3 miliardi, con fondi propri di 11,5 miliardi. Il livello di CET1 Ratio è al 16,1% (era al 15,5%), mentre il TCR è al 16,8% (era al 16,3%).

Nasce Bcc Servizi Assicurativi

Il Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea avvia un nuovo percorso nel comparto assicurativo e dà vita a Bcc Servizi Assicurativi, hub assicurativo dedicato alle 132 Bcc aderenti al Gruppo e ai loro territori. La nascita di Bcc Servizi Assicurativi fa seguito alla riorganizzazione del modello di business del Gruppo sull’intero fronte assicurativo, avviata già lo scorso anno, dove Bcc Servizi Assicurativi rappresenta il cuore e il nuovo punto di partenza dell’intero modello, abbracciando sia il comparto della bancassicurazione che quello delle coperture istituzionali.

Bcc Servizi Assicurativi permetterà altresì di apportare numerosi vantaggi a tutte le realtà del Gruppo, favorendo anzitutto l’efficientamento dei processi commerciali e operativi per le Bcc e avvalendosi dell’azione coordinata con le Agenzie territoriali di riferimento delle Banche dislocate a livello nazionale.  Il ruolo di Bcc Servizi Assicurativi sarà inoltre strategico per il presidio dei rapporti con i partner assicurativi, istituendo così un unico interlocutore. Infine, la nuova azienda sarà essenziale per creare un centro di competenza dedicato alle normative afferenti al settore assicurativo e alla promozione dell’innovazione e della semplificazione tecnologica.

Sostegno al turismo: Iccrea capofila del progetto “InTour Rete d’Impresa” 

È stato il TTG Travel Experience, la manifestazione italiana di riferimento per la promozione del turismo nazionale e internazionale, svoltasi a Rimini dal 14 al 16 ottobre, la sede scelta da “InTour Rete d’Impresa” per la sua prima uscita pubblica. 

“InTour Rete d’Impresa” – il progetto che ha come capofila il Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea -, è un’iniziativa ideata per mettere a disposizione dei clienti delle Bcc aderenti un network di imprese di vari settori del turismo, al fine di fornire servizi integrati per far crescere la competitività della filiera e promuovere la sostenibilità dei territori.

 “InTour Rete d’Impresa” si è presentato agli operatori del settore con tutta la compagine del network, formalizzando l’adesione a RetImpresa, l’Agenzia di Confindustria leader per la rappresentanza e la promozione di aggregazioni e reti d’impresa. RetImpresa infatti, si occupa da sempre di accompagnare le aziende nel processo di aggregazione e nelle successive fasi di startup e sviluppo, favorendo la ricerca di opportunità per i propri associati, come ad esempio l’accesso a bandi e agevolazioni o la partecipazione a percorsi formativi.

Sostegno al Gruppo Todisco, leader della chimica di base

Il Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea è protagonista di un’operazione per complessivi 13 milioni a beneficio del Gruppo Todisco, azienda italiana con sede a Pisa che opera nel settore della chimica di base attraverso uffici, stabilimenti e depositi su tutto il territorio nazionale.

Il finanziamento è riservato per una tranche da 10 milioni di euro alla società B&C Prodotti Chimici, azienda che si occupa di stoccaggio e commercializzazione nell’area Nord Est, mentre i restanti 3 milioni di euro saranno destinati al sostegno degli investimenti della Chimica Bussi e della Caffaro Green Chemicals.

L’operazione di finanziamento vede coinvolta Iccrea BancaImpresa e altre realtà del credito cooperativo.

SEGUI IL MONDO ICCREA ATTRAVERSO LE COMUNICAZIONI DELL’AREA STAMPA 



Page 1 of 212