ChiantiBanca-Pistoia Blues, la musica (del Festival) va avanti DAL TERRITORIO

Confermandosi banca attenta a sostenere le eccellenze dei vari territori di riferimento, ChiantiBanca sarà uno dei main sponsor del Pistoia Blues Festival, come già lo era stato nel 2018 e tre anni fa.

Una relazione che si rinnova con soddisfazione reciproca e che va a inserirsi nell’ottica di un piano strategico che vuole la banca pronta a investire con decisione sul territorio pistoiese, snodo di fondamentale importanza della sua attività commerciale (nella provincia di Pistoia conta sei filiali e due aree self di ultima generazione).

“Per far sì che una manifestazione possa svilupparsi e consolidarsi – dice Giovanni Tafuro, direttore artistico della manifestazione – è importante che le realtà più significative del territorio ne siano partner e ne condividano gli obiettivi. Per questo siamo particolarmente grati a ChiantiBanca che ha deciso di rinnovare la fiducia al Pistoia Blues in occasione di un traguardo importante come la quarantesima edizione che, dal 5 al 10 luglio, porterà a Pistoia tante star internazionali”.

“ChiantiBanca ribadisce il suo impegno per la città di Pistoia – le parole di Marco Barbieri, uno dei due pistoiesi nel Consiglio di Amministrazione di ChiantiBanca ¬– investendo con grande convinzione in uno degli eventi più importanti organizzati sul territorio. Il mondo della cultura, nel senso più ampio del termine, oltre allo sport e alle dinamiche giovanili sono settori su cui la nostra banca pone particolare attenzione: il rapporto con il Festival Blues prosegue con soddisfazione reciproca, così come – permettetemi una piccola parentesi – con tutte le più importanti espressioni sportive della città, come Pistoia Basket, Pistoiese, Tennis Club e Atletica 1983, realtà di assoluto valore con cui vantiamo rapporti ormai consolidati nel tempo”.

“Il territorio pistoiese riveste grande importanza nelle scelte strategiche e operative della nostra banca – gli fa eco Giorgio Petracchi, l’altro pistoiese nel Consiglio di Amministrazione di ChiantiBanca – e proprio per questo vogliamo far sentire ancor più forte la nostra presenza negli appuntamenti che contribuiscono a veicolare nel migliore dei modi il nome di Pistoia anche fuori dei confini provinciali e regionali. Col Pistoia Blues Festival andiamo addirittura oltre: il carattere internazionale dell’evento non solo rende imperdibile la presenza degli appassionati della grande musica mondiale ma pure di tutti quei soggetti – e ChiantiBanca è certamente uno di questi – che hanno a cuore la bellezza di questo territorio cercando di valorizzarlo come più merita”.

 

Nella foto, da sinistra: ai lati Giorgio Petracchi (a sinistra) e Marco Barbieri, amministratori ChiantiBanca; al centro, Giovanni Tafuro, direttore artistico del Pistoia Blues Festival