DAL TERRITORIO


ChiantiBanca-PistoiAtletica 1983, il matrimonio corre veloce DAL TERRITORIO

Un brindisi d’eccezione, ChiantiBanca sposa il progetto del PistoiAtletica 1983 diventandone – parole del direttore generale, Mauro Focardi Olmi – “non un semplice sponsor, ma un partner con cui avviare una collaborazione che ci auguriamo possa proseguire negli anni e riservare reciproche soddisfazioni”.

Dopo Pistoia Basket, Pistoiese Calcio e Tennis Club, ChiantiBanca si conferma banca leader del territorio pistoiese nel sostenere progetti sportivi.

“Siamo onorati di iniziare un percorso comune con una società storica e di grandissima tradizione come il PistoiAtletica 1983, portatore di valori genuini e punto di riferimento non solo della città ma anche dell’intera regione – le parole di Cristiano Iacopozzi, presidente ChiantiBanca -. In Italia si guarda troppo al calcio e si considerano “minori” sport che meriterebbero tutt’altra etichetta e che invece salgono agli onori della cronaca soltanto ogni quattro anni, con l’appuntamento olimpico: poi si scopre che nella sua storia l’Italia del calcio ha vinto appena un oro olimpico (Berlino, 1936) e che gli “altri” sport portano in dote medaglie su medaglie. In qualità di banca del territorio, ChiantiBanca abbraccia con sincera convinzione le tante forme di aggregazione che caratterizzano il sociale, la cultura e lo sport, pronti a valorizzarne le eccellenze e contribuire allo sviluppo del territorio”.
Sulla falsariga Mauro Focardi Olmi, direttore generale ChiantiBanca: “I tanti ragazzi, e con loro le rispettive famiglie, che frequentano la pista d’atletica, confermano l’importanza che questa società ha per Pistoia. Trovo delle grandi analogie col mondo di credito cooperativo: presenza radicata sul territorio, conoscenza delle persone, valori che si distinguono e risaltano nelle varie comunità. Sulla scia di quello che ha rappresentato la Banca di Pistoia, ChiantiBanca guarda con grande attenzione a questa piazza, rispondendo – in tempi rapidi – alle sollecitazioni che ci vengono poste. Con il sostegno all’atletica, confermiamo poi il nostro interesse alle eccellenze dello sport locale, come testimoniano il nostro rinnovato impegno con Pistoia Basket, Pistoiese e Tennis Club”.

 

Nella foto, da sinistra: Marco Barbieri (consigliere ChiantiBanca), Gianluca Fini (presidente PistoiAtletica 1983), Cristiano Iacopozzi (presidente ChiantiBanca), Mauro Focardi Olmi (direttore generale ChiantiBanca), Giorgio Petracchi (consigliere ChiantiBanca)


ChiantiBanca al Social Party 2018: cena di solidarietà a Scandicci DAL TERRITORIO

Non poteva mancare ChiantiBanca (nella foto il direttore generale, Mauro Focardi Olmi, con il sindaco di Scandicci, Sandro Fallani) alla Cena di Solidarietà del Social Party 2018, che si è svolta in piazza Matteotti a Scandicci, a favore del progetto “Rete sociale Scandicci – ‘Antenne’ sul territorio per conoscere e incontrare i bisogni dei cittadini”.

La cena è stata organizzata dal comune di Scandicci e promossa dalle cento associazioni del Social Party cittadino. “E’ un momento dell’anno importante per la nostra comunità – dice l’assessore alle Politiche sociali, Elena Capitani –, l’occasione in cui il ricchissimo mondo del volontariato di Scandicci unisce le forze per dare vita a un evento di solidarietà: un’occasione di scambio tra le mille realtà del nostro terzo settore, la festa che la città dedica al tessuto associativo, una delle risorse più importanti per tutti noi”.

Durante la serata, presentata da Alessandro Masti, l’esibizione della Big Band Vincenzo Bellini e della sezione musicale della scuola media Fermi, oltre a un’estrazione a premi.


ChiantiBanca, musica d’autore col Pistoia Blues DAL TERRITORIO

Il professor Giorgio Petracchi e il direttore generale Mauro Focardi Olmi, rispettivamente membro “di casa” del Consiglio di Amministrazione e direttore generale di ChiantiBanca,  hanno alzato il sipario sulla presentazione del Pistoia Festival Blues, la manifestazione che taglia i 39 anni di vita (consecutivi) e continua a rappresentare un classico della musica internazionale. Con loro anche il sindaco di Pistoia, Alessandro Tomasi, l’assessore Alessandro Sabella e gli organizzatori.

Di valore unico il programma della manifestazione: si inizierà il 10 luglio con Alanis Morissette, icona del rock alternativo degli anni Novanta, quindi il 13 James Blunt, il 14 Steve Hackett e Andy Forest, il 15 Billy Gibbons e gran chiusura il 16 con Gianna Nannini.

Giorgio Petrachi e Focardi Olmi hanno salutato così la manifestazione in cui ChiantiBanca è uno dei main sponsor. “Abbiamo a cuore la bellezza del territorio, siamo contenti di valorizzarne le manifestazioni che contribuiscono a metterla in evidenza in tutto il mondo”.


Con i colleghi Masi e Paolini, ChiantiBanca si tinge di arancione (della Pistoiese) DAL TERRITORIO

Filippo Masi e Damiano Paolini hanno rappresentato come meglio non sarebbe stato possibile ChiantiBanca nella sfida che la Pistoiese Calcio – protagonista nell’ultimo campionato di Lega Pro con la conquista dei playoff – ha organizzato con i vari sponsor che l’hanno supportata nel corso della stagione.

Nella partita a ranghi misti, che ha visto sul campo del Comunale di Pistoia esibirsi anche alcuni calciatori arancioni, Masi e Paolini sono risultati fra i migliori in campo: il primo andando pure in gol, il secondo vedendosi annullare – fra mille polemiche!!! – una rete spettacolare dopo aver superato, con dribbling d’alta scuola, l’intera difesa avversaria.

 


Miss ChiantiBanca, la bellezza in campo a Sambuca DAL TERRITORIO

Dove c’è bellezza, ChiantiBanca gioca da protagonista, contribuendo all’organizzazione della prima tappa del concorso “Miss Italia 2018” limitatamente alla Toscana, ideata dalla Casini Sambuca e dall’agenzia Syriostar di Gerry Stefanelli e andata in scena alla Sambuca.

La giuria, che ha premiato come vincitrice Sara Poli, diciassettenne di Sesto Fiorentino, è stata presieduta da Paolo Bandinelli, presidente onorario di ChiantiBanca, e ha visto fra i suoi componenti Massimo Pecciarelli, titolare della filiale ChiantiBanca di Sambuca.

La vincitrice, eletta fra un gruppo composto da una ventina di concorrenti, parteciperà alla semifinale regionale in programma a Montecatini Terme il 5 agosto.

 

Nella foto: Massimo Pecciarelli, titolare della filiale ChiantiBanca di Sambuca, in posa con le prime cinque classificate (la vincitrice è la numero 9)


Anche ChiantiBanca illumina “La notte delle stelle” al Museo Pecci DAL TERRITORIO

Non poteva mancare ChiantiBanca al Museo Pecci di Prato per “La notte della stelle”, l’ormai tradizionale appuntamento organizzato da Tv Prato – in collaborazione con il quotidiano La Nazione, l’Almanacco del calcio toscano e il sito campionando.it – in cui vengono premiate le migliori espressioni del calcio dilettantistico e giovanile della Regione.

Il premio ChiantiBanca, in riconoscimento alla carriera, è stato assegnato a Leonardo Carletti, nella foto (a sinistra) con Salvatore Fittipaldi, capo area ChiantiBanca di Prato.


Calcio a 5: ChiantiBanca fra le migliori 32 squadre d’Italia DAL TERRITORIO

Si è fermata ai sedicesimi di finale l’avventura di ChiantiBanca nel XVI campionato italiano di calcio a 5 del credito cooperativo che si è svolto a Montecatini Terme.

Dopo due vittorie (3-2 su Monsile e 11-8 su BancaTer) e una sconfitta (2-1 contro Pordenone) nel girone eliminatorio, ChiantiBanca ha superato la prima gara a eliminazione diretta (7-4 ai rigori su Creditoconsumo) prima di uscire dalla competizione sconfitta dalla fortissima Caravaggio Adda e Cremasco. Per la cronaca, il torneo è stato vinto da Sinergia.

Questi i componenti della formazione allenata da GianMarco D’Onisi: Riccardo Boretti, Emanuele Brogi, Yuri Bucciarelli, Matteo Calosci, Davide Macchioni, Filippo Masi, Lorenzo Montella, Giacomo Neri, Damiano Paolini, Giacomo Salvini, Yuri Segaloni, Luca Vannelli.


Assemblea sociale: approvato il bilancio 2017. Stefano Sivieri nuovo amministratore DAL TERRITORIO

L’assemblea dei soci di ChiantiBanca, riunita oggi al Mandela Forum di Firenze, ha approvato con un solo astenuto il bilancio dell’esercizio 2017, chiuso con un utile netto di 2,072 milioni.

“Abbiamo agito con grande impegno – le parole del presidente Cristiano Iacopozzi – affinché ChiantiBanca fosse riconosciuta stabilmente e inconfutabilmente dalle comunità locali quale attore della vita quotidiana dei rispettivi territori e soprattutto quale intermediario capace di soddisfare le esigenze delle famiglie e delle piccole imprese locali. Il nostro modello cooperativo, che si rafforzerà con l’ingresso nella holding di Iccrea, nasce per venire incontro alle esigenze e valorizzare gli interessi dei soci, dei collaboratori, dei clienti e del territorio, sulla base di una visione solidaristica del mercato che non nega il profitto, ma lo integra con obiettivi di responsabilità sociale: la banca svolge un ruolo diretto di stimolo per l’economia, impiegando le risorse finanziarie a tutto vantaggio del territorio nel quale raccoglie”.

“ChiantiBanca nel 2017 si conferma la prima bcc toscana per dimensioni dell’attivo – ha evidenziato Mauro Focardi Olmi, direttore generale -, rappresentando oltre il 22,1% della raccolta diretta e il 22,4% degli impieghi verso la clientela di tutte le bcc toscane aderenti alla Federazione: grazie a un attivo che sfiora i 3,3 miliardi di euro, ci confermiamo – seppur in presenza di dati non ancora ufficiali di tutte le altre bcc – tra le prime cinque banche di credito cooperative italiane che entreranno a far parte del Gruppo Bancario di Iccrea Banca. Dopo il risultato negativo del 2016, le azioni intraprese ci hanno consentito di ridurre i rischi globali – come dimostrato dell’incremento sensibile degli indicatori di adeguatezza patrimoniale – consentendoci di creare le condizioni per ridare slancio a una sana spinta commerciale – come dimostrano le nuove linee di prodotto e il nuovo sistema di istruttoria del credito che velocizza le risposte alla clientela – in grado di far crescere ChiantiBanca su basi solide”.

Per quanto riguarda la reintegrazione del Consiglio di Amministrazione, i soci hanno espresso pienamente il gradimento per l’elezione ad amministratore di Stefano Sivieri, unico candidato.


Lezioni di educazione finanziaria, ChiantiBanca si fa in cinque DAL TERRITORIO

Si sono svolti, in aprile e maggio, cinque incontri dal titolo “Educazione finanziaria: investire, una scelta consapevole” organizzati da ChiantiBanca nei territori dove opera: Pistoia al convento San Domenico, Firenze (Hotel Baglioni), Prato (Camera di Commercio), Siena (CIA) e San Casciano (auditorium Machiavelli della sede direzionale di ChiantiBanca).

Gli incontri, che hanno riscontrato un’ottima partecipazione non solo di soci e clienti visto l’invito esteso a tutta la cittadinanza, sono stati tenuti da Cristiano Iacopozzi (presidente ChiantiBanca), Mauro Focardi Olmi (Direttore Generale ChiantiBanca) e Maurizio Pompella, professore di Economia degli intermediari finanziari dell’Università di Siena.

Le molte domande dei presenti, al termine degli interventi, hanno confermato l’interesse che ha destato l’argomento, tanto portare ChiantiBanca a manifestare l’intenzione di proseguire su una strada – quella dell’educazione finanziaria – che, anche in coerenza della Carta dei Valori del Credito Cooperativo, possa creare un valore distintivo nei territori dove opera.

 

Nella foto: Mauro Focardi Olmi (Direttore Generale ChiantiBanca) e Cristiano Iacopozzi (presidente ChiantiBanca)


ChiantiBanca in tv: la filiale di viale Europa ospita il Salotto Viola DAL TERRITORIO

ChiantiBanca protagonista nella puntata di venerdì 18 maggio del “Salotto Viola”, la gettonatissima trasmissione sulla Fiorentina, in onda su 7 Platinum, condotta da due volti-top del giornalismo italiano e grandi conoscitori del mondo viola: Luca Calamai e Mario Tenerani.

Sede d’eccezione della puntata, la filiale ChiantiBanca di viale Europa a Firenze, inaugurata lo scorso dicembre secondo il new concept che caratterizza le sedi di ultima generazione della banca: cinquecentocinquanta metri quadrati, due casse tradizionali e un’area self (interna), quattro uffici tecnicamente definiti «dual» – saletta d’incontro col cliente e scrivanie nel retro -, sette dipendenti. Quella di viale Europa è la sesta sede di ChiantiBanca a Firenze (le altre in viale Belfiore, piazza Savonarola, via Gordigiani, viale Cialdini e via del Sansovino).

Presenti in trasmissione, condotta da Mario Tenerani, il presidente Cristiano Iacopozzi, il direttore generale Mauro Focardi Olmi e il responsabile comunicazione Andrea Cabella (nella foto, da sinistra).



Page 3 of 1812345...10...Last »